Nasce "Edili Reggio Emilia - Cassa", il nuovo Ente Bilaterale di Mutualità e Assistenza per il settore edile della nostra provincia

Dopo 50 anni di coesistenza sul territorio, la Cassa Edile (Cassa delle imprese edili che applicano il contratto collettivo nazionale ANCE - Confindustria e ANEAPA Confartigianato FeNEAL UIL,FILCA CISL e FILLEA CGIL) e la CEMA (Cassa delle imprese che applicano il contratto collettivo nazionale Legacoop e Confcooperative, ANIEM – Confapi e CNA Costruzioni FeNEAL UIL,FILCA CISL e FILLEA CGIL) hanno fatto il passo definitivo verso l'unificazione.

L'accordo politico, che ha concretizzato una scelta evocata da anni, è stato sottoscritto in data 18 ottobre 2012 tra le parti sociali rappresentate da tutte le Associazioni dei datori di lavoro e dalle Associazioni sindacali territoriali edili FeNEAL UIL, FILCA CISL e FILLEA CGIL.Dal 01 gennaio 2013, data di decorrenza della fusione di CEMA e di CASSA EDILE di Reggio Emilia, che ha dato luogo all'attuale associazione: "EDILI Reggio Emilia – CASSA – Ente bilaterale di mutualità e assistenza" inizierà a decorrere un periodo transitorio la cui durata è definita nello statuto e nell'atto di fusione, con l' obbiettivo di favorire la graduale e completa integrazione tra i sistemi oggi esistenti.

Durante il periodo transitorio, pertanto, le casse edili partecipanti alla fusione continueranno ad operare nelle rispettive sedi, ad applicare i loro regolamenti interni, riguardanti la gestione della gratifica, delle prestazioni extracontrattuali e contrattuali, dell'APE delle contribuzioni, dei rimborsi assistenziali, dei rimborsi premiali e di tutti gli altri rapporti non dettagliati nei confronti delle imprese a loro iscritte; pertanto durante detto periodo transitorio coesisteranno i due regimi contributivi; La Presidenza